Judith Hopf

Judith Hopf è nata a Karlsruhe, in Germania, nel 1969 e vive e lavora a Berlino.
La pratica di judith hopf, che spazia dal video alla performance, dalla scultura all’installazione, mira a provocare lacune e aperture nei rapporti di potere e nell’ordine, inserendo l’umorismo slapstick, il domestico e l’assurdo nello spazio dell’arte. Le gerarchie evidenti e apparentemente infallibili vengono derise e ribaltate, favorendo invece uno spirito di non-conformità che mette in discussione i nostri preconcetti e stereotipi. Utilizzando l’ambiente circostante come punto di partenza creativo e oggetti e materiali vernacolari e quotidiani, le questioni formali di Hopf si traducono giocosamente in questioni politiche e sociali. è docente di belle arti presso l’autorevole Accademia d’Arte Städelschule di Francoforte.

Mostre museali selezionate:
ha tenuto mostre personali al kw institute for contemporary art, berlino (2018); all’hammer museum, los angeles (2017); al museion, bozen, italy (2016); alla neue galerie, kassel (2015); al praxes center for contemporary art, berlino (2014); alla fondazione morra greco, napoli; allo studio voltaire, londra; al badischer kunstverein, karlsruhe (2013); e alla malmö konsthal (2012).
Ha partecipato anche a documenta (13), la biennale di montréal e la biennale di liverpool.

collezioni pubbliche
le opere di hopf sono presenti nelle collezioni di frac île-de-france, parigi; lenbachhaus, munich; madre museo d’arte contemporanea donnaregina, napoli; mumok museum moderner kunst, vienna; museion, bozen; museum of contemporary art, chicago; sammlung deutsche bank, francoforte; smk – national gallery of denmark, copenhagen; staatsgalerie stuttgart, stoccarda; syz collection, ginevra.

OPERE

Scopri tutte le sue opere
See all

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutte le notizie e gli aggiornamenti via e-mail. Il servizio è completamente gratuito e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.